GLUCOSAMINA e CONDROITINA SOLFATO

GLUCOSAMINA e CONDROITINA SOLFATO

Glucosamina e Condroitina Solfato

 

CHE COSA SONO

Condroitina solfato e glucosamina sono due sostanze  presenti nei tessuti connettivi dell’organismo umano, ad esempio in quelli che rivestono le estremità delle ossa (soprattutto cartilagini).
Queste due importantissime sostanze, sono quindi due componenti naturali della cartilagine articolare: riuscendo ad introdurne, tramite dieta ed eventualmente tramite integrazione mirata, una quantità sufficiente, dovrebbero svolgere un ruolo attivo nella salute delle articolazioni stesse, ad esempio riducendo il naturale logorio cartilagineo, dovuto all’età e a stress esterni, come ad esempio allenamenti intensi e prolungati nel tempo.

 

 

DOVE SI TROVANO

La glucosamina viene estratta dai tessuti che strutturano il carapace dei crostacei, ad esempio: granchi, aragoste e gusci dei gamberi.
Al contrario, la condroitina solfato si trova nella cartilagine animale (ad esempio quella della trachea) o nella cartilagine di squali e razze (Classe Chondrichthyes).
Singolarmente o associate, queste due molecole vengono comunemente assunte nel ruolo di integratori alimentari per la cartilagine.

 

bENEFICI

 

GLUCOSAMINA SOLFATO

Il solfato di glucosamina è una sostanza chimica che si trova nell’ organismo umano e in natura, dove per esempio è uno dei costituenti principali del guscio dei crostacei e di altri artropodi; nell’ uomo è invece presente a livello delle cartilagini, tale sostanza rappresenta infatti un precursore dei glicosaminoglicani, il mattone costituente il tessuto cartilagineo.

 

CONDROITINA SOLFATO

La conddroitina è un glicosaminoglicano (GAG) solfato, composto da una catena alternata di zuccheri (N-acetilgalattosamina e acido glucuronico). Si trova normalmente associata a proteine, a formare un proteoglicano. Una catena di condroitina può avere oltre 100 zuccheri, ognuno dei quali può legare ioni solfato in posizione e quantità variabili. Capire la funzione di tale diversità nella condroitina e dei relativi glucosaminglicani è uno dei maggiori obiettivi della glicobiologia.
Associato alla glucosamina, il solfato di condroitina è divenuto un integratore alimentare usato per la salute articolare.

LA SCIENZA COSA DICE?

Vi lascio con una ricerca:

Il GAIT (Glucosamine/chondroitin Arthritis Intervention Trial) è un esperimento clinico su larga scala effettuato negli Stati Uniti per capire quali siano gli effetti degli integratori alimentari glucosamina (glucosamina idrocloridrato) e solfato di condroitina (condroitin solfato sodico) per la terapia dell’osteoartrite del ginocchio.

La ricerca è stata condotta dal Dipartimento di Medicina dell’Università dello Utah, in 16 centri di ricerca reumatologica in tutti gli Stati Uniti e finanziata dal National Center for Complementary and Alternative Medicine (NCCAM) e dal National Institute of Arthritis and Musculoskeletal and Skin Diseases (NIAMS), entrambi facenti parte del National Institutes of Health (NIH).

I ricercatori hanno scoperto che:

  • Coloro che facevano parte del gruppo di controllo positive (quello del celecoxib) hanno riferito una diminuzione significativa del dolore rispetto a coloro che hanno assunto il placebo: il 70 per cento circa di coloro che hanno assunto il celecoxib ha riportato una diminuzione del dolore di almeno il 20 per cento, contro il 60 per cento circa del placebo.
  • Per un sottoinsieme di partecipanti con dolore da moderato a grave, la glucosamina combinata con il solfato di condroitina è riuscita ad alleviare il dolore in modo significativo rispetto al placebo: il 79 per cento circa presentava una riduzione del dolore di minimo il 20 per cento, contro il 54 per cento riferito dai pazienti trattati con il placebo. Secondo i ricercatori, questi risultati sono da considerarsi provvisori perché i sottogruppi erano troppo piccoli: i risultati, quindi, dovranno essere confermati da ulteriori ricerche.

 

 

Post a Comment

Ti è piaciuto? Resta in contatto!