LA DONNA IN PALESTRA

LA DONNA IN PALESTRA

LA DONNA IN PALESTRA.

 

Lavorando da un po’ di tempo nelle palestre, mi sono imbattuto in diverse categorie di persone, dal ragazzino che pensa di poter partecipare al mr Olympia grazie a qualche magico integratore di proteine all’uomo di mezza età che risponde male a qualsiasi consiglio perchè ” io ho esperienza, non mi servono i tuoi pareri” e poi lo vedi spaccarsi la schiena alle prese con uno squat.

Tra tutte però, la categoria delle “donne” è sicuramente tra le più interessanti sia da un punto di vista di potenziali spesso inespressi, sia per la miriade di falsi miti che periodicamente una donna incontra nel suo ingresso in sala pesi.

 

” Non voglio diventare grossa”

Quante volte mi sono sentito dire questa frase ? Il 99 % delle donne che seguo, al primo colloquio fatto, hanno pronunciato questa frase. La colpa la attribuisco sia alla nostra società, che da sempre associa la sala pesi esclusivamente alla figura maschile, sia purtroppo ai media che ci propinano atlete super-muscolose che poco hanno a che fare poi con la maggior parte delle utenti in palestra.

Perchè la paura di diventare “grosse” è infondata ?  Mettere massa muscolare è un processo assai difficile già per un uomo: la dieta, l’allenamento e il riposo devono essere perfetti altrimenti i risultati tarderanno ad arrivare. Nella donna il tutto è ancor più complesso, infatti manca un’ormone anabolico per eccellenza, il TESTOSTERONE: tale ormone nelle donne è tra le 10 e le 30 volte in meno rispetto all’uomo.

Allenarvi con i pesi quindi, vi darà tonicità e, insieme ad una sapiente alimentazione, sarà la chiave di volta per ottenere il corpo desiderato.

 

“Non miglioro”

Altra problematica è quella dei miglioramenti: spesso le donne abbandonano e/o si rassegnano in quanto non notano miglioramenti. Come mai ?

Se entriamo in una palestra, solitamente vediamo una cosa: uomini che si allenano con grossi pesi facendo poche ripetizioni, e donne che si allenano con pesi leggerissimi, con un numero infinito di ripetizioni eseguite in modo veloce e senza controllo. NO ! i muscoli hanno bisogno di stimoli, hanno bisogno di uscire dalla “confort zone” per avere maggior tono, in parole povere se volete dei glutei sodi non potete accontentarvi di un 4×20 di macchina per i glutei, questo perchè solo con un allenamento pesante e mirato potrete avere un miglioramento.

Quali esercizi fare ? Non si può dire, non basta dire fai squat, sarebbe una bugia. L’allenamento deve essere costruito su misura della persona, deve essere modulato in base all’alimentazione , agli stress presenti, agli obbiettivi e alla condizione di partenza. Quindi solo facendo un’attenta anamnesi iniziale possiamo stabili quale sia la strad giusta da seguire.

 

“Ciclo e palestra”

Un momento sicuramente molto delicato per le donne è quello del periodo mestruale.

Malgrado la sintomatologia soggettiva, la funzionalità globale della donna in corso di mestruazioni è esattamente uguale alla condizione normale: dobbiamo valutare caso per caso e stabile come la donna reagisca in tale periodo, ricordiamo che vi sono atlete che hanno vinto addirittura l’oro olimpico in queste condizioni, quindi non vi fasciate la testa prima del tempo !

Ma, la cosa anche molto importante da prendere in esame è la produzione di endorfine, che si ha grazie all’attività motoria: le endorfine sono di sicuro aiuto, specie per i dolori del primo giorno di ciclo.

Un consiglio è quello di allenarsi in modo più tranquillo, non lavorare con carichi eccessivi, non sottoporsi a stress fisico elevato. Intelligentemente possiamo inserire la fase di scarico attivo proprio in tale periodo.

 

“Osteoporosi”

L’osteoporosi come sappiamo è una malattia che colpisce prevalentemente le donne. Non disperatevi, si può tenere sotto controllo ma soprattutto possiamo prevenirla.

Come? Ovviamente attraverso una corretta alimentazione ma anche attraverso una corretta programmazione d’allenamento.

Per ottenere effetti ottimali, l’attività fisica deve stressare e sollecitare il tessuto osseo, che risponderà con un adattamento specifico ai carichi a cui è sottoposto: l’ideale è un allenamento a basse rep e alto carico un po’ come un ciclo di forza. Anche l’attività cardio o l’uso di carichi meno pesanti e alte ripetizioni non è da eliminare: ricordiamo però che  se lo stress meccanico indotto dall’esercizio fisico è basso, è necessario che venga mantenuto per più tempo o si ripeta con una frequenza piuttosto alta per poter comunque produrre effetti benefici nell’aumento di densità ossea.

 

Questi sono solo alcuni dei tanti benefici fisici, ma anche a livello psichico abbiamo una maggiore fiducia in se stessi: ho notato come  le mie clienti , dopo un approccio timoroso alla sala pesi, non solo notino un miglioramento nel tono muscolare ma anche un aumento della fiducia in loro stesse. Quando passate dal fare uno squat libero a farlo con una quarantina di chili sulle spalle vedrete che la carica che avete in quel momento si trasformerà in determinazione nella vita di tutti i giorni.  …….la sala pesi può essere la migliore amica per una donna,quindi PROVATE !!!

2 Comments
  • Donatella De patre

    05/11/2017 09:13 Rispondi

    Articolo bellissimo tutte le donne che fanno palestra dovrebbero leggerlo ma tra il leggerlo sul farlo c è una bella differenza .Iofaccio allenamento pesi con carichi abbastanza alti ho 53 anni e nella mia palestra tra tante donne solo due lo fanno. Tutte si dedicano a corsi e corsetti di spinning Zumba e altre Attività aerobiche Vi assicuro che ci vuole molta buona volontà costanza determinazione corretta alimentazione riposogiusta integrazione.

    • Alessio Amadei

      08/11/2017 08:46 Rispondi

      Ti ringrazio, certo la costanza è alla base di ogni attività, non solo lo sport. Purtroppo, troppo spesso, si pensa che fare pesi sia un’attività prettamente maschile, ma come ho scritto è assolutamente una credenza errata.
      Come puoi testimoniare tu stessa, fare pesi in modo intelligente, è la cosa migliore per il raggiungimento degli obbiettivi, per una donna.

Post a Comment

Ti è piaciuto? Resta in contatto!